Ultimi articoli
Denunce e segnalazioni

Siguen violaciones a derechos humanos de migrantes en México

En este aniversario de la promulgación de la Ley de Migración, el Movimiento Migrante Mesoamericano, como parte del Grupo de Trabajo Sobre Política Migratoria, avala el comunicado de prensa que aparece a continuación, haciendo hincapié en que, mas allá de los asuntos fallidos relacionados con la Ley de Migración, su Reglamento y las Disposiciones Administrativas, la … Continua a leggere

Minori in fuga dalla violenza #10
Uncategorized

Minori in fuga dalla violenza #10

“Trentamila persone, la maggior parte giovani, sequestrate in cinque anni e ridotte in schiavitù. Un numero imprecisato ha subito indicibili torture e abusi sessuali, mentre diecimila sono stati uccisi. Nell’oscurità delle caverne, nelle cantine di ville trasformate in prigioni l’uomo ha dato sfoggio di una crudeltà atavica causata da avidità, odio razziale e religioso. (…) … Continua a leggere

Le responsabilità del Programma “Frontera Sur”
Denunce e segnalazioni

Le responsabilità del Programma “Frontera Sur”

Sto leggendo un libro che mi aveva regalato Andrea Cantaluppi, ex dirigente della CIGL, durante uno dei primi incontri organizzati per parlare della situazione dei migranti e dei loro difensori in Messico, quando mi arriva una mail di Fray Tómas, direttore della Casa del Migrante “la72” di Tenosique. Nel libro di Andrea, che nel 2007 … Continua a leggere

Uncategorized

Appello Urgente dal Sud del Messico / Llamado urgente desde el Sur de México

Un migrante arrivato alla Casa ha raccontato che agenti dell’Instituto Nacional de Migración di Tenosique, insieme alla Polizia Federale, avevano fatto una retata nella zona. Obbligavano le persone a scendere dal treno, molti hanno cercato di scappare. Un ragazzo conosciuto nel cammino si è gettato in acqua ma ha cominciato ad annaspare chiedendo aiuto perché … Continua a leggere

Tornano gli attacchi xenofobi in Repubblica Dominicana contro migranti haitiani e loro difensori
Denunce e segnalazioni

Tornano gli attacchi xenofobi in Repubblica Dominicana contro migranti haitiani e loro difensori

L’11 febbraio scorso Claude Jean Harri, alias Tulile, è stato trovato impiccato nel parco Ercilia Pepín, nella città di Santiago, in Repubblica Dominicana. Tulie era un giovane haitiano di 20 anni, che si guadagnava da vivere come lustrascarpe, per mantenere se stesso e la sua famiglia, composta da sua moglie e i suoi due figli. … Continua a leggere